Campus Storia e Geografia

La Storia in un libro Denis del pane

28 Gennaio 2016

Denis del pane

di Roberto Piumini

Note sull'autore
Roberto Piumini è un famosissimo autore di testi per ragazzi: ha scritto numerosi romanzi, racconti, fiabe, filastrocche, poesie e testi teatrali dedicati in gran parte ai giovani lettori. È uno degli autori e degli ideatori della trasmissione televisiva della Rai L’albero azzurro e ha vinto il premio “Andersen – Baia delle favole” con l’opera Storie dell’orizzonte.

Anno della prima edizione: 1994

Trama
Il protagonista di questo romanzo per ragazzi, ambientato nell’Alto Medioevo, è Denis, un giovane di circa 11 anni, che non ricorda però nulla di sé, nemmeno il proprio nome. Un giorno, in groppa a un cavallo, raggiunge un mulino, dove viene accolto con molta benevolenza dai mugnai: presso di loro impara a lavorare e scopre il suo talento di scultore, creando meravigliose opere con la pasta di pane. Grazie ai personaggi e ai luoghi che egli rappresenta con le sue sculture, nelle quali sembrano riemergere le memorie del passato, poco alla volta Denis torna a ricordare le proprie origini: è figlio di un nobile signore, il marchese di Pontreville. Riprende così i contatti con la propria famiglia, ma alla prospettiva di tornare a condurre una vita agiata nei suoi possedimenti Denis preferisce restare presso i suoi amici mugnai: qui potrà continuare a vivere in modo semplice e senza privilegi, ma circondato dall’affetto.

Significato
Il mulino è il centro della storia narrata in questo romanzo di formazione: è un luogo caratterizzato dai ritmi di lavoro dei mugnai, scanditi dal lento girare della ruota. Come il grano macinato dalla mola, anche Denis subisce, poco alla volta, una profonda trasformazione del proprio carattere: se da piccolo era violento e arrogante, presso i mugnai che lo accolgono con molto affetto riscopre gli aspetti più positivi della sua personalità, diventando generoso e rispettoso anche nei confronti degli animali.

Scopo didattico
Grazie alla sua struttura semplice ma molto avvincente, questo romanzo è adatto per una lettura individuale da parte dei ragazzi. Le pagine in cui viene descritto l’intenso rapporto che si instaura tra Denis e il cane dei mugnai appassionerà sicuramente i giovani che amano gli animali. Una delle riflessioni più importanti che emergono da un’analisi approfondita della narrazione riguarda infine l’influenza esercitata dall’ambiente e dall’esempio degli adulti sulla formazione del carattere dei ragazzi.

 

Per condividere