Campus Storia e Geografia

Ricorrenze dell'anno 2016 400° anniversario della morte di William Shakespeare

08 Aprile 2016

400° anniversario della morte di William Shakespeare

di Fabio Carrara

Il 23 aprile 1616 (corrispondente al 3 maggio nel calendario gregoriano, attualmente in vigore), moriva a Stratford-upon-Avon, lo stesso luogo in cui era nato nel 1564, il drammaturgo e poeta inglese William Shakespeare: le sue opere sono state tradotte in tutto il mondo e ancor oggi è considerato il più grande scrittore inglese, oltre che un classico della drammaturgia occidentale.  

Compose 37 opere teatrali, 154 sonetti e vari poemi. Nonostante l’enorme successo che le sue opere riscossero fin da quando era ancora in vita, per la scarsità di documenti ufficiali sulla sua esistenza privata sono sorti dubbi sulla reale paternità delle opere a lui attribuite.  

In un’epoca di passaggio dal Rinascimento all’età barocca, Shakespeare esprime compiutamente le contraddizioni e i conflitti interiori degli individui, imprigionati tra la consapevolezza umanistica della propria libertà, in lotta contro l’irrazionalità del fato, e lo smarrimento di fronte alla fugacità della vita, alle incertezze dell’esistenza e alla continua mutabilità della sorte.

Documenti allegati

Per condividere