Campus Storia e Geografia

Ricorrenze e anniversari La giornata della memoria

08 Gennaio 2016

La giornata della memoria

di Fabio Carrara

Il 1° novembre 2005 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione che stabilisce l’istituzione di una ricorrenza internazionale in ricordo delle vittime della Shoah. Da allora, il 27 gennaio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la fine della persecuzione e della sistematica eliminazione di milioni di ebrei e di oppositori politici da parte della Germania nazista durante la seconda guerra mondiale. La scelta di questa data è dipesa dal fatto che in quello stesso giorno nel 1945, a pochi mesi dalla fine del conflitto, le truppe sovietiche entravano nel campo di concentramento di Auschwitz (l’attuale Oświęcim, in Polonia) e ne liberavano i detenuti. Solo a partire da quel momento, grazie alle testimonianze dei sopravvissuti, venivano definitivamente alla luce le orribili atrocità commesse in quegli anni dagli aguzzini nazisti nei Lager disseminati nei territori occupati dalle truppe tedesche. L’istituzione della giornata della memoria si è rivelata un evento fondamentale per evitare che il trascorrere del tempo cancelli il ricordo della Shoah e ha consentito di contrastare efficacemente ogni tendenza alla rimozione di questa immane tragedia.

Documenti allegati

Per condividere