Campus Storia e Geografia

Ricorrenze e anniversari Il 20° anniversario della prima clonazione

24 Febbraio 2017

Il 20° anniversario della prima clonazione

di Fabio Carrara

Il 23 febbraio 1997 fu annunciato il successo della prima clonazione di un mammifero dalle cellule di un individuo adulto della stessa specie. Si trattava di Dolly, una pecora creata artificialmente nei laboratori del Roslin Institute, in Scozia, il 5 luglio 1996. La pecora clonata aveva un patrimonio genetico identico a quella da cui erano state prelevate le cellule: si trattava, per così dire, di un’esatta “fotocopia” di un altro esemplare della stessa specie animale.  

Dolly sopravvisse quasi sette anni alla sua clonazione: il 14 febbraio 2003 le fu iniettato un farmaco letale, perché gli scienziati avevano scoperto che soffriva di artrite e di una malattia polmonare degenerativa, che spesso colpisce le pecore allevate in ambienti chiusi: non avrebbe perciò potuto sopravvivere a lungo. I suoi resti furono imbalsamati e Dolly è ora conservata nel Royal Museum di Edimburgo, in Scozia.  

Nonostante i dubbi e le perplessità sollevate tra gli scienziati dall’esito dell’esperimento, la clonazione di Dolly ha comunque introdotto innegabili e notevoli novità nel panorama scientifico e in vari campi della medicina.

Per approfondire l'argomento leggi l'articolo completo allegato e accedi al Laboratorio di cinema sul film Non lasciarmi.

Documenti allegati

Per condividere