Campus Storia e Geografia

News e attualità L'immigrazione in Italia

27 Settembre 2016

L'immigrazione in Italia

di Fabio Carrara

All’interno dei fenomeni che attualmente destano maggiore preoccupazione tra la popolazione italiana rientra senza dubbio anche l’immigrazione di stranieri extracomunitari, cioè di persone che non provengono dall’Unione Europea: dal punto di vista letterale questo termine comprenderebbe anche chi proviene da altri Paesi ricchi del mondo occidentale (per esempio, dagli Stati Uniti), ma ormai nell’immaginario collettivo viene associato quasi esclusivamente agli immigrati dal Sud del mondo (cioè dall’Asia, dall’Africa e dall’America centro-meridionale), che costituiscono la maggior parte del flusso migratorio nel nostro Paese.  

In Italia l’immigrazione è un fenomeno molto recente: i primi arrivi di immigrati iniziarono infatti già negli anni Settanta del XX secolo, ma il loro afflusso assunse dimensioni notevoli e conseguenze rilevabili a livello demografico soltanto negli ultimi decenni.

Si tratta di un fenomeno che ha comportato notevoli cambiamenti culturali, sociali ed economici, che incidono profondamente sulle relazioni umane e sulle possibilità di sviluppo della nostra collettività.

Per condividere