Campus Storia e Geografia

Prospettive del mondo contemporaneo: dal dopoguerra ad oggi Malattie planetarie III: scenari ambientali

14 Aprile 2017

Malattie planetarie III: scenari ambientali

di Sandro Bernardini

Il modello di sviluppo occidentale ha determinato una serie di squilibri a livello planetario, con conseguenze di carattere sia socio-economico che ambientale. Quest’ultimo aspetto, sotto forma di inquinamento, risulta tangibile nell’esperienza quotidiana e obbliga a una revisione delle proprie abitudini e a una ripianificazione delle priorità di tutti i Paesi: accanto a una riduzione del consumo energetico e al ricorso a fonti rinnovabili diventa imprescindibile che a livello dei Governi sia assunta la decisione che l’interesse pubblico costituisce la pietra miliare dell’azione, e che a livello individuale il comportamento di ciascuno sia improntato a una maggiore responsabilità, nella consapevolezza che “siamo noi quelli che fanno accadere le cose”.

“Si tratta di un circolo vizioso, a mio parere ad andatura multi-geometrica praticamente incontrollabile rebus sic stantibus. Come uscirne? Credo che la mia risposta sia già, oltre che intuibile: occorre una decisione drastica, rivoluzionaria, dolorosa, coraggiosa, molto difficile da digerire per l’Occidente per il motivo che i Governi hanno sottovalutato, ignorato il problema fino a che questo non si è incancrenito, ingigantendosi. Occorre riconsiderare il modello di sviluppo, facendolo passare quantomeno in secondo piano rispetto all’ambiente. Bisogna andare contro la logica quando la logica è contro l’umanità.”

Tratto da Crisi o declino? Riflessioni sul modello occidentale di sviluppo

Clicca QUI per maggiori informazioni sull’opera.

 

Documenti allegati

Per condividere