Campus Storia e Geografia

Prospettive del mondo contemporaneo: dal dopoguerra ad oggi L’Iran tra Eisenhower e Kennedy. Una difficile eredità

31 Maggio 2017

L’Iran tra Eisenhower e Kennedy. Una difficile eredità

di Claudia Castiglioni

Già nelle ultime fasi dell’amministrazione Eisenhower era apparso chiaro che né l’aiuto militare né quello economico sarebbero stati sufficienti a mantenere un Iran stabile e filo-occidentale senza l’apporto di sostanziali riforme da parte dello scià.
La crisi economico-finanziaria alla fine degli anni Cinquanta, unitamente allo sventato complotto contro il sovrano, avevano riacutizzato il senso di insicurezza per le sorti del regime, mentre nel 1960 le elezioni politiche – con le loro palesi irregolarità – segnarono l’avvio di un periodo di grande tensione.
In questo scenario la neo-insediata amministrazione Kennedy sceglie l’Iran come terreno di applicazione privilegiato per guidare il cambiamento capace di alterare quello che Chruščëv aveva definito “l’inevitabile corso della Storia”.

“L’amministrazione Eisenhower lasciava dunque in eredità al giovane presidente democratico una situazione che esemplificava i dilemmi e le incertezze della sua azione politica nel Terzo mondo. A fronte dell’apparente fallimento dell’aiuto economico abbinato al rafforzamento delle strutture di sicurezza interne, l’amministrazione uscente si mostrava titubante, incapace di abbandonare il terreno rassicurante del sostegno a un sovrano di cui erano ormai palesi le debolezze. In questo senso le perplessità di Kennedy apparivano non solo giustificate, ma anche in linea con la minaccia di Chruščëv: sia per il leader sovietico sia per il presidente americano il futuro, interno e internazionale dell’Iran, sarebbe stato determinato dalla capacità del regime di contenere le richieste politiche dell’opposizione e di rispondere alle crescenti aspettative socio-economiche della popolazione.”

Tratto da Gli Stati Uniti e la modernizzazione iraniana (1960-1969)

Clicca QUI per maggiori informazioni sull’opera.

Documenti allegati

Per condividere