Campus Scienze umane

Bisogni Educativi Speciali Strategie per attivare la risorsa compagni di classe nell'inclusione di un allievo con autismo

09 Febbraio 2015

Strategie per attivare la risorsa compagni di classe nell'inclusione di un allievo con autismo

di Caterina Viola

La scuola di oggi deve progettare trasformazioni e adattamenti per essere in grado di dare risposte vincenti alle pressanti domande - non sempre esplicite, spesso da decifrare - che provengono dagli alunni con Bisogni Educativi Speciali e da quelli con disturbi dello spettro autistico in particolare.

La scuola dellintegrazione e dellinclusione, che vuole individualizzare e personalizzare la propria risposta alle domande di formazione di tutti e di ciascuno, deve caratterizzarsi per un surplus di risorse materiali e umane, un surplus di passione etica e di scientificità, un surplus di capacità di adattamento.  

La scuola deve essere in grado di costruire le sinergie e le condivisioni necessarie per progettare e programmare l’organizzazione di contesti adeguati ai bisogni e ridurre i limiti non connaturati alla persona, ma alla situazione culturale nella quale essa intende inserirsi.

Di seguito vengono proposti materiali finalizzati a costruire strategie insieme alla classe per l’inclusione di un allievo con autismo; conoscere l’autismo da parte degli alunni non solo fornisce razionali motivazioni, essenziali per un avvicinamento al loro compagno, e fonda le strategie della cooperazione, ma ha ricadute profonde sull’acquisizione del concetto di diversità come valore, che è di fondamentale importanza per un positivo inserimento nel complesso mondo multietnico, multiculturale, multireligioso in cui viviamo.

Documenti allegati

Per condividere