Campus Matematica e Scienze

Consigli di lettura Il richiamo della foresta

15 Aprile 2017

Il richiamo della foresta

di Jack London

Autore: Jack London

Genere: Narrativa

Casa editrice: Mondadori

Collana: Oscar Junior Mondadori

Anno: 2013 (edizione tascabile, prima edizione: 1904)

Età: 11 anni

 

Sinossi

 

 

Buck è un cane forte, metà San Bernardo e metà pastore e vive una vita comoda in California, presso il giudice Miller. La sua vita cambia improvvisamente quando viene venduto e spedito al Nord, nel Klondike, dove in quegli anni è stato scoperto l’oro ed è cresciuta la domanda di cani da lavoro. Dopo essere stato piegato all’obbedienza da un allevatore, Buck diventa di proprietà di due postini che lavorano per il governo canadese, e comincia ad adattarsi alla vita del cane da slitta. Passando da un proprietario all’altro troverà finalmente un essere umano al quale si affeziona, Thornton, prima di tornare definitivamente alla vita selvaggia.

Scopo didattico

 

 

Nel passaggio dalla vita di cane da compagnia a cane da lavoro qualcosa pian piano cambia in Buck e nel suo comportamento affiorano antichi istinti: impara a lottare, cercare cibo, e dormire sotto la neve nelle notti d’inverno. Passando da un padrone all’altro sente crescere i contrasti tra la sua natura selvatica e l’addestramento, tra l’amore per il padrone e l’istinto verso la libertà.

Approfondimenti

 

 

  • Quando  e dove è avvenuta la domesticazione del cane?

 

 

  • Tutti  i proprietari di cani riconoscono l’intelligenza di questo  animale, che sembra capire il nostro umore e si fa capire senza  parlare. Ma i cani comprendono il linguaggio? Quante parole  riconoscono?

   

 

  • La  relazione tra esseri umani e cani  è unica, da entrambe le parti. La domesticazione si è rivelata per  il cane una vera e propria sfida cognitiva continua. Ma quanto è  vero il detto “tale cane tale padrone”? Il nostro modo di  essere, il nostro comportamento può influenzare quello del nostro  cane?

Discussione in classe

     

 

Oggi i cani aiutano l’uomo in compiti come accompagnare i non vedenti, controllare i bagagli negli aeroporti, trovare ordigni. La selezione per trovare i migliori cani per i diversi compiti è grande e lo steso succede per i cani da compagnia: sempre più razze, infatti, vengono selezionate per offrire cani più piccoli, con occhi sporgenti e zampe tozze, una pratica a volte estrema. Chihuahua, cairn terrier, bulldog francesi, perché continuiamo ad acquistare razze canine con maggior rischio di problemi di salute,(a causa della conformazione del corpo o perché soggette a diverse malattie ereditarie)?

   

 

Il richiamo della foresta non è l’unica opera che porta all’attenzione il rapporto tra uomo e natura. Un esempio più moderno è il film documentario Il grande Nord, del regista Nicolas Vanier, sponsorizzato da WWF Francia. Clicca qui per vedere la scena iniziale del documentario.  

Per condividere