Campus Matematica e Fisica

Consigli di lettura Uno studio in rosso

15 Maggio 2017

Uno studio in rosso

di Arthur Conan Doyle

Autore: Arthur Conan Doyle

Genere: Giallo

Anno: 1887

 

Sinossi

 

 

Un medico dell’esercito britannico, Dr. John Watson, è appena tornato dall’Afghanistan ed è in cerca di un appartamento. Trova per puro caso uno strano coinquilino, il detective Sherlock Holmes e si troverà ad indagare con lui sull’omicidio di Enoch Drebber.

Scopo didattico

   

 

Il personaggio di Sherlock Holmes con il suo inseparabile amico, Dr. Watson, ha sorpassato la fama del suo autore in tutto il mondo e ha acquistato una vita propria a teatro, al cinema e alla televisione, oltre che nell’immaginario collettivo. Sherlock Holmes, infatti, è il detective per antonomasia e le sue indagini possono essere molto utili per spiegare il metodo deduttivo e la sperimentazione.

Approfondimenti

     

 

  • Che  cos’è il metodo deduttivo e su cosa si basa?

 

 

  • La  deduzione si contrappone all’induzione, quali sono le differenze?

 

 

  • Holmes  non è un personaggio originale. Doyle stesso confessò di averlo  ripreso da Auguste Dupin, detective creato nella prima metà  dell'Ottocento da Edgar Allan Poe. Quali sono le differenze tra i  due investigatori? Si affidano entrambi al metodo scientifico?

Discussione in classe

 

 

La Sindrome di Asperger è un disturbo dell’infanzia che generalmente persiste nell’età adulta e sono tanti i personaggi del cinema e della letteratura con evidenti sintomi della malattia. Uno di questi è proprio Sherlock Holmes. Conan Doyle non ha mai fatto esplicito riferimento alla malattia (il nome “Sindrome di Asperger” è stato coniato solo nel 1981) ma si può notare come Sherlock sia un soggetto estremamente brillante in certi campi di studio ma limitato nelle relazioni sociali. In “Il mastino dei Baskervill” è lo stesso Watson a definire l’amico “autistico”. Come vengono rappresentati nel cinema e nella letteratura gli affetti da asperger o autismo? Certe rappresentazioni li rendono più distanti oppure sono un modo per avvicinare il pubblico a queste problematiche?

 

 

Nel 2010 la BBC ha adattato l’opera di Conan Doyle in una miniserie per la televisione ambientata ai nostri giorni. Clicca qui per vedere un esempio di deduzione del primo episodio, “Uno studio in rosa”.

Per condividere