Campus Italiano

Contributi d'autore I poemetti: osservazioni generali

06 Giugno 2017

I poemetti: osservazioni generali

di Giovanna Brogi, Oxana Pachlovska

Nei poemetti Ševčenko fonde i temi archetipici del mito e del folclore con i motivi dominanti del Romanticismo, che riportano però anche ai racconti popolari e alle credenze del mondo rurale patriarcale. Tutti questi temi, come nella grande letteratura europea, si fanno simboli degli eterni interrogativi esistenziali ed etici.

Protagonisti di molti poemetti sono le donne, per le quali Ševčenko dimostra sempre una particolare sensibilità: il poeta spesso si identifica col destino delle creature più deboli della società.

“Con peculiare acutezza e sofferenza egli percepì la prossimità alla sensibilità femminile per la sua stessa condizione di orfano solitario, di perenne pellegrino in terra straniera, di cantore-profeta – e quindi di ‘diverso’ per eccellenza, di soggetto vulnerabile, oggetto naturale dello scherno e dell’ingiustizia sociale.”

Tratto da Taras Ševčenko. Dalle carceri zariste al Pantheon ucraino

Clicca QUI per maggiori informazioni sull’opera.

Documenti allegati

Per condividere