Campus Greco e Latino

Contributi d'autore La nascita della prosa e la creazione di nuove lingue letterarie

06 Giugno 2017

La nascita della prosa e la creazione di nuove lingue letterarie

a cura di Albio Cesare Cassio

Attorno alla metà del VI secolo a.C. compaiono le prime opere in prosa e questa nuova forma letteraria diventa la forma d’elezione della trattatistica scientifica. La diffusione dei trattati in prosa implica innovazioni negli ambiti dialettali, che si modificano in funzione di un successo generale abbandonando le caratteristiche più spiccatamente locali.

I dialetti della prosa non coincidono con quelli epigrafici né con quelli della poesia, ma sono il risultato di una ricerca volta a conferire dignità letteraria a modi di espressione fino ad allora confinati ad ambiti locali e non letterari. Dunque la prosa di qualsiasi ambito dialettale tende a non includere le caratteristiche più spiccatamente locali, tendenza particolarmente evidente nello sviluppo della prosa attica, che raggiungerà un grado di universalità tale da costituire il modello della lingua – la koiné – che si sarebbe identificata con l’idea di «greco» dall’epoca ellenistica in poi.

Tratto da Storia delle lingue letterarie greche

Clicca QUI per maggiori informazioni sull’opera.

Documenti allegati

Per condividere